Sommario sezioni

salta il link home e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Mozione spazi verdi attrezzati e giochi bambini in Via Scalambra e Via Maffino Maffi

di Claudio Fochi - 15.7.2017


84291/2017
 
 
Visti e acquisiti
 
La Mozione sulla sicurezza e su  possibile rischio sanitario dei cittaditti  residenti nei pressi degli edifici abbandonati di via Scalambra e via Maffino Maffi  (PG  80715 del  14/7/16) discussa e approvata nella seduta del consiglio comunale del 17/10/16 
  • Approvazione Piano Particolareggiato di iniziativa privata in variante al Piano Particolareggiato di iniziativa privata P.G. n . 21032/1997 e in variante al P.R.G.N. per recepimento del POIC, relativo ad area sita in Ferrara, Via del Lavoro, classificata dal PRG Sottozona B4.5 e modifica ed integrazione della convenzione stipulata in data 8/ 10/ 1998, Rep. n. 47127 per isoli lotti dal n . 1 al n. 4 - Soc. BS INVEST S.r.l. (come da atti del Consiglio Comunale del 19 novembre 2012)
 Le planimetrie (che si allegano) rilasciate al sottoscritto dagli uffici del Settore Pianificazione Territoriale (Progetti U.O. Piani Urbanistici Attuativi - Progettazione e Gestione ) in data 3 luglio 2017, che si riferiscono al Piano sopra menzionato poi concretizzatosi  in Convenzione attuativa fra la ditta BS INVEST s.r.l. di Brescia (committente) e codesta amministrazione comunale per quanto riguarda L'area ex zuccherificio Eridania (variante al vigente piano particolareggiato di iniziativa privata - delibera consiliare P.G. 21032/ 1997) con titolo "riepilogo quantificazione standard urbanistici" (tavola El.2, commessa 07030 del 31/3/2010) 
  • La cartografia (che si allega) rilasciata da Comune di Ferrara (individuata catastalmente al foglio nr. 135 l catasto fogli 2011_185160 l 2011_ 185150) parte del mappale catastale contrassegnato con nr. 912 (dove il progetto originario prevedeva la creazione di un giardino), rilasciata al sottoscritto da Ufficio di Piano -Urbanistica)
 
Premesso

Che dopo un anno circa dalla segnalazione della situazione di disagio dei residenti di via Scalambra e via Maffino Maffi, la qualità della vita dei condomini non è cambiata. Nessuna infrastruttura che possa costituire un punto di riferimento o una occasione di svago per i numerosi bambini che vivono nell'unico caseggiato abitato circondato da 9 edifici scheletrici incompiuti e abbandonati allevia lo squallore delle zone che circondano l'edificio, delimitato da un cantiere abbandonato e da campi incolti invasi da sterpaglie, frequentati da topi e bisce, altri specimen faunistici e di fatto impraticabili per i giochi.
Considerato
 
Che le famiglie residenti continuano ad essere isolate e lamentano con sempre più insistenza la mancanza di spazi attrezzati per giochi dei bambini , in una zona dove secondo il progetto iniziale la ditta BS Invest s.r.l. avrebbe dovuto allestire zone verdi strutturate e spazi ricreativi nell'area denominata "comparto 4" situata a sud degli edifici abbandonati, dove la ditta citata, come da apposita convenzione attuativa susseguente al piano approvato, sottoscritta nel 2013, dovrebbe allestire  zone verdi entro il 2023.
 
Che esistono due convenzioni attuative con ditta citata, una afferente agli edifici , del 1998 (con scadenza 2018) e una afferenti ad aree verdi e infrastrutture , sottoscritta nel 2013 (con scadenza nel 2023), entrambi in apparente stato di stasi
Verificato
 
Che le zone circostanti l'unico edificio abitato potenzialmente fruibili per spazio giochi o zone verdi figurano agli atti come zone private" della ditta citata (che è in regola con il pagamento degli oneri di urbanizzazione) e che non sono quindi in diretta disponibilità dell'amministrazione comunale ma in una parte delle quali (la zona denominata comparto 4) è prevista da apposita convenzione una cessione per verde e parcheggio all'amministrazione comunale
 
Tenuto conto
 
Che i residenti di Via Scalambra e via Maffino Maffi e le loro famiglie (una 40ina di famiglie con venti bambini), inizialmente invogliate a stabilirsi in loco anche in virtù del progetto iniziale che prevedeva giardini, aree verdi strutturate, negozi attorno agli edifici , vìvono invece da parecchi anni in una situazione di isolamento e deserto infrastrutturale,  essendo le due convenzioni attuative tuttora "inattuate"
Si impegna il Sindaco e la giunta
 
Ad intercedere , tramite i preposti uffici competenti , presso la ditta BS INVEST S.R.L. di Brescia, al fine di valutare se sia possibile anticipare (sulla lottizzazione che scade nel 20123) la cessione per area verde (comparto 4) sopra menzionata , al fine· di allestire, con i fondi destinati al risanamento delle periferie degradate o con altri capitoli di spesa, uno spazio giochi con alberi, aiuole e prati, panchine e un giardino per i bambini delle famiglie di via Scalambra citate in premesso,  le quali hanno, contestualmente, anche avviato una petizione pubblica per sensibilizzare maggiormente la cittadinanza al problema della totale mancanza di spazi strutturati per giochi e svago in tale zona particolarmente disagiata (dove persistono rischi sanitari e di sicurezza) e priva di occasioni ricreative .
Il Consigliere comunale MSS
Claudio Fochi
 

 
Ultima modifica: 18-08-2017
REDAZIONE: Gruppo Consiliare Movimento5Stelle
EMAIL: gruppo-movimento5stelle@comune.fe.it