Sommario sezioni

salta il link home e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Sito web istituzionale del Comune di Ferrara > Il Comune > Istituti di partecipazione popolare
salta i contenuti principali a vai al menu

Istituti di partecipazione popolare

approfondimento: istanze, petizioni e proposte di deliberazione
Area Risorse/Settore:
Affari Generali

Riferimenti normativi:
Gli istituti di partecipazione sono normati nel “Regolamento per la disciplina delle forme della partecipazione popolare all’amministrazione locale” (ultima modifica con Delibera del Consiglio Comunale n. 141844/18 del 04/02/2019, linee guida applicative). Il Regolamento sulle forme della partecipazione popolare segue quanto definito nello Statuto del comune.
 
Responsabile del Regolamento:
Luciana Ferrari
 
Descrizione del procedimento:
Le istanze, petizioni e proposte di deliberazione sono tra gli istituti di partecipazione popolare all’amministrazione locale.
  • Le istanze sono richieste che i cittadini possono rivolgere agli organi decisionali dell’Amministrazione comunale, per sollecitare l’intervento in una situazione concreta, specifica e particolare, di pubblico interesse, pur non essendo dirette ad ottenere un provvedimento amministrativo. 
    Le istanze non coincidono con le segnalazioni. Le segnalazioni sono richieste che arrivano direttamente agli operatori tecnici del Comune, senza necessità di ulteriore formalizzazione. Per la presentazione di segnalazioni al Comune è attivo il Portale Fedro Segnalazioni https://ferrara.fedrosuite.com/, o è possibile recarsi presso l’URP-informacittà.
  • Le petizioni sono intese a sollecitare l’intervento dell’Amministrazione comunale per la migliore tutela di interessi collettivi o diffusi in materie determinate o per questioni specifiche e particolari.
  • Le proposte di deliberazione sono dirette a promuovere interventi dell’Amministrazione comunale in materia di interessi diffusi o collettivi di competenza comunale.
Chi può utilizzare il procedimento? 
  • Cittadine e cittadini residenti che hanno compiuto il sedicesimo anno di età;
  • Cittadine e cittadini che hanno compiuto il sedicesimo anno di età non residenti, ma che nel Comune esercitino la propria attività prevalente di lavoro o di studio;
  • Alle/agli straniere/i e alle/agli apolidi residenti nel Comune o che comunque vi svolgono la propria attività prevalente di lavoro o di studio.
Come si richiede?
Le istanze vanno indirizzate al Sindaco e si sottoscrivono senza formalità di autenticazione, nel rispetto degli articoli 2,3 e 4 del Regolamento.
Le petizioni devono essere sottoscritte da almeno 100 interessati. Un format di riferimento non obbligatorio per la raccolta firme è disponibile sulla sezione informativa dedicata al Regolamento. La presentazione delle petizioni è soggetta a quanto previsto negli articoli 6,7,8, 9 e 10 del Regolamento.
La proposte di deliberazione, redatte nelle modalità previste nel Regolamento, richiedono la raccolta di 500 firme (vedi format di riferimento non obbligatorio per la raccolta firme). I promotori possono richiedere la collaborazione degli uffici e servizi comunali coinvolti nell’oggetto della proposta per una sua migliore formulazione tecnica e per una verifica delle non manifesta illegittimità dell’atto. Per la presentazione della proposta si fa riferimento agli articoli 13, 14, 15 e 16 del Regolamento.
La raccolta delle firme dei sottoscrittori della petizione o della proposta di deliberazione non necessita di autenticazione. Per i non residenti che svolgono attività di lavoro o di studio prevalenti a Ferrara è necessaria la compilazione di una Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà relativa al domicilio e la copia di un documento di identità personale in corso di validità da allegare alla Raccolta firme.

Tempi
Il responsabile del procedimento ha l’obbligo di comunicare l’avvio dell’iter dell'istanza e di rispondere nel merito entro 60 giorni dalla sua presentazione (Art. 4 del Regolamento).
La Giunta o il Consiglio adottano sulla petizione o sulla proposta di deliberazione motivata decisione nel termine di 60 giorni dall’atto della consegna diretta o del ricevimento tramite servizio postale (Art. 11 del regolamento)

Spese a carico dei cittadini:
Nessuna
 
Trasparenza
Il Regolamento obbliga il Comune a pubblicare le petizioni e le proposte di deliberazione dei cittadini con relativa risposta della PA, così come gli esiti e le modalità delle iniziative di consultazione riconosciute dall'Amministrazione.
Vai alle sezioni dedicate del sito: Dove presentare le richieste?
Le istanze, le petizioni e le proposte di deliberazione vengono depositate a cura dei promotori, mediante consegna presso l’Ufficio Protocollo Generale oppure possono essere presentate tramite posta. L’Ufficio Protocollo Generale si trova in Piazza del Municipio, 2 – 44121 Ferrara, telefono: 0532419249, apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:30; martedì pomeriggio dalle 15:00 alle 17:00.
Documentazione utile:
Ultima modifica: 28-05-2019
REDAZIONE: Settore Affari Generali
EMAIL: l.ferrari@comune.fe.it