Sommario sezioni

salta il link home e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Sito web istituzionale del Comune di Ferrara > Il Comune > Consiglio Comunale > Gruppi Consiliari > Gruppo Movimento 5 Stelle (P) > Fochi Claudio > Attività del consigliere 2015 - 2017 > Interrogazione patrocinio comunale non concesso sull’iniziativa di “Moneta Positiva" Ferrara 19 e 26 aprile 2017
salta i contenuti principali a vai al menu

Interrogazione patrocinio comunale non concesso sull’iniziativa di “Moneta Positiva" Ferrara 19 e 26 aprile 2017

di Claudio Fochi - 26.4.2017
         P.G. 47555/2017
 
                                                       
Premesso  che
 
l’associazione senza scopo di lucro “Moneta Positiva” ha organizzato a Ferrara due incontri/lezioni/dibattiti pubblici su temi di macro economia il 19 e 26 aprile 2017;
 
incontri di Ferrara del 19 e 26 aprile 2017
https://www.facebook.com/events/665704076948339/
http://monetapositiva.blogspot.it/)
 
presso la Sala della Musica, per i quali, con discutibili motivazioni, l’Assessorato destinatario della presente interrogazione ha rifiutato di concedere il Patrocinio dell’Amministrazione comunale;
 
Considerato che
 
in precedenti occasioni (delle quali forniamo sotto un elenco) nelle quali si dibattevano analoghi temi di macro economia e ventilavano analoghe proposte e soluzioni , il patrocinio dell’Amministrazione è stato fornito.
Infatti il Comune di Ferrara ha fornito n. 3 volte il Patrocinio per :
  •  spettacolo “Money 93 90” del 21 ottobre 2014 alla Sala Estense, Patrocinio alla richiedente Comunità Emmaus ma di fatto per gli stessi temi proposti da Moneta Positiva;
  •  spettacolo “Moneta Positiva ” del 15 gennaio 2015 alla Sala Estense Patrocinio alla richiedente Comunità Emmaus ma di fatto per gli stessi temi proposti da Moneta Positiva;
  •  spettacolo “Si possono creare soldi per i cittadini” del 21 settembre 2016 alla Sala Estense, Patrocinio a Moneta Positiva;
     
     
    Tenuto conto altresì
    cChe altri Comuni  hanno sempre concesso il Patrocinio a Moneta Positiva per gli stessi temi e proposte afferenti alle due sessioni ferraresi :
    - Zola Predosa (BO) per lo spettacolo “Si possono creare soldi per i cittadini” del 10 dicembre 2016;
    - Modena per l’incontro “Sovranità Monetaria e sviluppo economico” del 29 aprile 2017.
     
    Considerato inoltre che:
     
    il Regolamento comunale di Ferrara per il Patrocinio prevede :“Il Patrocinio rappresenta una forma simbolica di adesione e una manifestazione di apprezzamento del Comune di Ferrara a iniziative ritenute meritevoli. L'iniziativa, che non deve essere rappresentativa dell’ordinaria attività svolta dall’entità richiedente, dovrà essere di  carattere sociale, culturale, scientifico o di interesse pubblico rilevante per la città e non avere scopo di lucro”;
     
    che l’iniziativa di tipo didattico informativa specificata in premesso  è di tipo culturale  centrata sui temi di economia e di moneta, tra l’altro nella forma di dibattito libero;
     
    l’Amministrazione comunale avrebbe potuto motivare la mancata concessione del Patrocinio in molti modi, ma certamente non dicendo che non è d’accordo sui contenuti proposti.
     
    Che riteniamo il  Patrocinio non debba consistere in  uno strumento politico di comunicazione ed essere concesso  solo a chi esprime idee accademiche e condivise da una  maggioranza politica.
     
    Ritenuta non corretta nel merito
     
    la motivazione con la quale l’Assessorato destinatario della presente ha rifiutato il Patrocino sopra menzionato :
    Confermo il diniego alla concessione di patrocinio  in quanto l’idea di affidare allo Stato (e/o ai cittadini) la decisione di determinare la quantità di moneta in circolazione ci riporterebbe indietro di vari decenni, riproponendo fattori di crisi, che, per fortuna, siamo riusciti a superare. E questo è in contrasto con la filosofia che sottende l’azione economico-finanziaria di questa Amministrazione”.
     
    Tutto ciò premesso
     
    si interroga il Sindaco e per esso l’Assessore delegato, nei termini seguenti:
     
  • esplicitare, se possibile,in modo più esaustivo le motivazioni del diniego;
  • fornire motivazioni scientifiche o accademiche o nel merito sul fatto che non si possano affidare allo stato (o ai cittadini che lo Stato rappresenta ) decisioni afferenti a sovranità monetaria.
     
    Si richiede risposta scritta.
    Con Osservanza.
     
     
    Claudio Fochi
     Consigliere comunale M5S

     



     
     
     
     
 

 
 
Ultima modifica: 11-05-2017
REDAZIONE: Gruppo Consiliare Movimento5Stelle
EMAIL: gruppo-movimento5stelle@comune.fe.it