Sommario sezioni

salta il link home e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Sito web istituzionale del Comune di Ferrara > Il Comune > Istituti di partecipazione popolare
salta i contenuti principali a vai al menu

Istituti di partecipazione popolare

approfondimento: istanze, petizioni e proposte di deliberazione
Area Risorse/Settore:
Settore Affari Istituzionali

Riferimenti normativi:
Gli istituti di partecipazione sono normati nel “Regolamento per la disciplina delle forme della partecipazione popolare all’amministrazione locale” (ultima modifica con Delibera del Consiglio Comunale n. 141844/18 del 04/02/2019, linee guida applicative). Il Regolamento sulle forme della partecipazione popolare segue quanto definito nello Statuto del comune.
 
Responsabile del Regolamento:
Francesco Paparella
 
Descrizione del procedimento:
Le istanze, petizioni e proposte di deliberazione sono tra gli istituti di partecipazione popolare all’amministrazione locale.
  • Le istanze sono richieste che i cittadini possono rivolgere agli organi decisionali dell’Amministrazione comunale, per sollecitare l’intervento in una situazione concreta, specifica e particolare, di pubblico interesse, pur non essendo dirette ad ottenere un provvedimento amministrativo. 
    Per presentare segnalazioni e reclami è invece possibile rivolgersi all'URP - Ufficio per le Relazioni con il Pubblico.
  • Le petizioni sono intese a sollecitare l’intervento dell’Amministrazione comunale per la migliore tutela di interessi collettivi o diffusi in materie determinate o per questioni specifiche e particolari.
  • Le proposte di deliberazione sono dirette a promuovere interventi dell’Amministrazione comunale in materia di interessi diffusi o collettivi di competenza comunale.
Chi può utilizzare il procedimento? 
  • Cittadine e cittadini residenti che hanno compiuto il sedicesimo anno di età;
  • Cittadine e cittadini che hanno compiuto il sedicesimo anno di età non residenti, ma che nel Comune esercitino la propria attività prevalente di lavoro o di studio;
  • Alle/agli straniere/i e alle/agli apolidi residenti nel Comune o che comunque vi svolgono la propria attività prevalente di lavoro o di studio.
Come si richiede?
Le istanze vanno indirizzate al Sindaco e si sottoscrivono senza formalità di autenticazione, nel rispetto degli articoli 2,3 e 4 del Regolamento.
Le petizioni devono essere sottoscritte da almeno 100 interessati. Un format di riferimento non obbligatorio per la raccolta firme è disponibile sulla sezione informativa dedicata al Regolamento. La presentazione delle petizioni è soggetta a quanto previsto negli articoli 6,7,8, 9 e 10 del Regolamento.
La proposte di deliberazione, redatte nelle modalità previste nel Regolamento, richiedono la raccolta di 500 firme (vedi format di riferimento non obbligatorio per la raccolta firme). I promotori possono richiedere la collaborazione degli uffici e servizi comunali coinvolti nell’oggetto della proposta per una sua migliore formulazione tecnica e per una verifica delle non manifesta illegittimità dell’atto. Per la presentazione della proposta si fa riferimento agli articoli 13, 14, 15 e 16 del Regolamento.
La raccolta delle firme dei sottoscrittori della petizione o della proposta di deliberazione non necessita di autenticazione. Per i non residenti che svolgono attività di lavoro o di studio prevalenti a Ferrara è necessaria la compilazione di una Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà relativa al domicilio e la copia di un documento di identità personale in corso di validità da allegare alla Raccolta firme.

Tempi
Il responsabile del procedimento ha l’obbligo di comunicare l’avvio dell’iter dell'istanza e di rispondere nel merito entro 60 giorni dalla sua presentazione (Art. 4 del Regolamento).
La Giunta o il Consiglio adottano sulla petizione o sulla proposta di deliberazione motivata decisione nel termine di 60 giorni dall’atto della consegna diretta o del ricevimento tramite servizio postale (Art. 11 del regolamento)

Spese a carico dei cittadini:
Nessuna
 
Trasparenza
Il Regolamento obbliga il Comune a pubblicare le petizioni e le proposte di deliberazione dei cittadini con relativa risposta della PA, così come gli esiti e le modalità delle iniziative di consultazione riconosciute dall'Amministrazione.
Vai alle sezioni dedicate del sito: Dove presentare le richieste?
Le istanze, le petizioni e le proposte di deliberazione vengono depositate a cura dei promotori, mediante consegna presso l’Ufficio Protocollo Generale oppure possono essere presentate tramite posta. L’Ufficio Protocollo Generale si trova in Piazza del Municipio, 2 – 44121 Ferrara. Per conoscere i recapiti telefonici e le modalità di accesso, visitare la pagina Protocollo Generale.


Documentazione utile:
Ultima modifica: 23-07-2020
REDAZIONE: Settore Affari Istituzionali
EMAIL: f.paparella@comune.fe.it