Idrovia Ferrarese, il via ai lavori di adeguamento dei ponti lungo il Canale Boicelli

La Regione ascolta l’appello lanciato da Comune e petrolchimico per scongiurare il blocco degli accessi delle merci al sito produttivo

Data:

11/05/2024

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Idrovia Ferrarese, si procede con i lavori di adeguamento dei ponti lungo il canale Boicelli (Betto, Confortino, Mizzana, Ferroviario merci), con il finanziamento ottenuto dal Mit per la realizzazione dei nuovi ponti Betto e Confortino.


Lo fa sapere la Regione, ascoltando così le richieste di Comune e Petrolchimico, che hanno chiesto a RER un adeguamento rispetto all’iniziale progetto proposto. Tale progetto, infatti, in particolar modo sul Ponte Betto (via delle Bonifiche), avrebbe chiuso gli accessi delle merci alle imprese che operano nel Polo per tutta la durata dei lavori di demolizione e ricostruzione del ponte, con gravi conseguenze sia per i lavoratori che per le produzioni


Dall’importante collaborazione e il confronto tra Comune, Petrolchimico e Regione, dunque, si procederà con la realizzazione di un ponte temporaneo, in modo tale da non interrompere gli accessi, grazie anche all’acquisto di un’area da parte del Consorzio Ifm, per poter realizzare l’infrastruttura.


La realizzazione dei lavori sarà a cura della Regione Emilia Romagna. Quanto alle scelte progettuali, la Regione evidenzia che per il Ponte Confortino “verrà prevista la realizzazione di un ponte provvisorio carrabile a monte dell’esistente”, mentre “il nuovo ponte sarà costruito invece sulla stessa area di sedime del ponte esistente, adeguando il tirante”. 


Quanto al Ponte Betto: “Verrà prevista la realizzazione di un ponte provvisorio carrabile a valle dell’esistente, che interesserà il sito “Tre ochine” solo per la durata del cantiere”. La viabilità provvisoria rimarrà attiva fino al completamento del nuovo Ponte Betto. “Il nuovo ponte - infatti - sarà costruito sul sedime del ponte esistente, adeguando il tirante d’aria nel rispetto della soluzione progettuale originaria”.

Altre informazioni

Data pubblicazione

13/05/2024

Aggiornamento

13/05/2024 08:34