Ferrara omaggia Bassani a Parigi. Domani convegno e collegamento dal Teatro Comunale

L'Assessore Gulinelli nella capitale francese: "Qui per celebrare un gigante della cultura di ogni tempo".

Data di inizio:

14/10/2021

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Contenuto della notizia

Ferrara si prepara a omaggiare Giorgio Bassani a Parigi, all'Istituto italiano di cultura, al 50 di Rue de Varenne.

 

Domani, venerdì 15 ottobre, per tutta la giornata, nella capitale francese, istituzioni, docenti, studiosi, letterati di tutto il mondo celebreranno il grande scrittore che visse a Ferrara e qui ambientò vasta parte della sua produzione. All’iniziativa, promossa dallo stesso Istituto Italiano di cultura, collaborano: Regione Emilia-Romagna, Fondazione Giorgio Bassani, Comune di Ferrara e Teatro comunale Abbado.

 

Per l'occasione l'Amministrazione sarà presente, con l'assessore Marco Gulinelli, che parlerà nel pomeriggio, insieme a Paola Bassani, figlia dell'autore. Sarà trasmesso anche un contributo video a firma del regista Andrea Forlani, e ispirato a "Rolls Royce", la celebre poesia di Bassani, ambientata nella sua Ferrara. Il video fu inizialmente realizzato da Forlani l'anno scorso, durante il lockdown, per i 20 anni dalla scomparsa di Bassani. A Parigi sarà riproposto nella versione completa di 8 minuti, con la partecipazione di Umberto Orsini, Gabriele Lavia, Vittorio ed Elisabetta Sgarbi, Paola e Lavinia Bassani.

 


Domani, dalle 14,30 il Teatro Comunale di Ferrara 'aprirà', dal proprio Ridotto, il collegamento con la sede parigina del convegno. Interverranno il direttore Moni Ovadia, la poeta e studentessa Sofia Ilacqua e la dirigente scolastica del liceo Ariosto, Isabella Fedozzi. Il convegno sarà trasmesso in streaming fino alle 17.45. E mentre a Teatro ci si prepara al collegamento, l'assessore Gulinelli, con una delegazione ferrarese, è giunto oggi a Parigi: "Esserci, come rappresentante dell’Amministrazione, nel segno di Giorgio Bassani, era ed è, per noi, doveroso - dice l'assessore -. Bassani esprime il respiro alto, vasto, mondiale della cultura, in diversi campi.

 

Ricordo, a questo proposito, che il nostro illustre concittadino fu un grande appassionato anche delle arti figurative, fu allievo di Roberto Longhi all'università di Bologna, ebbe l’occasione di frequentare De Pisis, Funi, oltre al grande Morandi e a una serie di artisti 'minori' di area padana. Ferrara a Parigi sarà protagonista, con l'opera di Bassani e con la nostra presenza, per omaggiare un gigante della letteratura figlio della terra emiliana".

Altre informazioni

Data pubblicazione

14/10/2021

Aggiornamento

21/10/2021 08:56