Erogazione di nuovi contributi destinati alla rinegoziazione dei contratti di locazione

Pubblicato l'avviso sul sito di ACER, il termine per le domande è il 31 ottobre 2021

A cura di: Servizio Politiche Sociali, Sanitarie e Abitative

Data di inizio:

20/09/2021

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Contenuto della notizia

Un nuovo sostegno economico a tutela del diritto alla casa.

È stato pubblicato oggi l’Avviso per la raccolta delle domande per l’erogazione dei contributi destinati alla rinegoziazione dei contratti di locazione in esecuzione della deliberazione della giunta regionale n. 1275 del 2 agosto 2021.

 

Nello specifico, il contributo estinato alle rinegoziazioni dei contratti di locazione e si aggiunge alle misure già previste per la morosità incolpevole e al protocollo sugli sfratti, sottoscritto dal Comune di Ferrara, su delega dei Comuni della Provincia in qualità di coordinatore del Tavolo territoriale di concertazione delle politiche abitative, presieduto dall’assessore Cristina Coletti, con la Prefettura con l’intento di fornire una risposta al disagio abitativo e alla difficoltà economica di molte famiglie.

 

Questo nuovo sostegno, erogato in favore del locatore, nasce con l’obiettivo di trovare un punto d’incontro fra proprietari e inquilini, anche con l’ausilio delle organizzazioni sindacali degli inquilini  e dei proprietari, prevenendo quindi l’azione di sfratto per morosità a vantaggio dei nuclei familiari che hanno subito le maggiori ripercussioni economiche a causa della pandemia.

 

“Il mantenimento di un alloggio - sottolinea l’assessore comunale alle Politiche Abitative Cristina Coletti - va perseguito a 360 gradi, ricercando sempre misure che favoriscano sia i proprietari che gli inquilini. Questo contributo, quindi, rappresenta contemporaneamente un aiuto alle famiglie in difficoltà economica e un vantaggio per i proprietari degli immobili, i quali possono evitare di incappare in situazioni difficoltose dovute ai mancati pagamenti o ritardi nella riscossione dei canoni.

 

L’obiettivo è favorire la riduzione dei canoni, con eventuale modifica della della tipologia contrattuale, da  contratto libero a concordato, come strumento per sostenere le famiglie e, al contempo, garantire ai proprietari il puntuale pagamento del canone. Tale misura, pertanto, va incontro alle esigenze di inquilini e proprietari attraverso un’azione solidale di redistribuzione delle risorse, arginando il rischio di morosità e rilasci forzosi degli immobili”.

 

A questo tipo di sostegno economico possono accedere i cittadini di tutti i Comuni della provincia.

 

Tutte le informazioni e il modulo con la domanda, che può essere presentata fino al 31/10/2021, sono reperibili sul sito ACER Ferrara.

Altre informazioni

Data pubblicazione

20/09/2021

Aggiornamento

20/09/2021 11:20