Solidarietà alimentare: bando comunale rivolto agli Enti del Terzo settore

Avviso pubblico in scadenza il 24 dicembre, per la distribuzione di oltre 250mila euro di aiuti alle famiglie in difficoltà

A cura di: Servizio Politiche Sociali, Sanitarie e Abitative

Data:

17/12/2021

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Per le famiglie in difficoltà sono in arrivo dal Comune di Ferrara aiuti alimentari per 250.395 euro. A poterli distribuire, tramite la partecipazione a un bando in pubblicazione da oggi e con scadenza il 24 dicembre prossimo alle 12, saranno degli Enti del Terzo Settore attivi sul territorio nella distribuzione alimentare, nell’ambito del Programma operativo del Fondo di aiuti europei agli indigenti (Fead).

 

:: Link all'avviso pubblico: https://servizi.comune.fe.it/222/bandi-di-gara-in-pubblicazione

 

"La scelta di coinvolgere nella distribuzione di generi alimentari o di prima necessità - spiega l'assessore comunale alle Politiche Sociali Cristina Coletti - le organizzazioni di volontariato e le associazioni del Terzo settore presenti sul territorio che aderiscono al programma Fead, il Fondo di aiuti europei agli indigenti, ha come obiettivo quello di riuscire, attraverso la rete, a dare una risposta capillare a tutti coloro che si trovano a dover provvedere ai bisogni primari personali e della propria famiglia senza le risorse necessarie, venute meno a causa di questa prolungata emergenza sanitaria. Queste misure sono rivolte ai residenti ma anche ai nuclei domiciliati stabilmente nel nostro territorio".

 

Gli interventi di solidarietà alimentare saranno destinati a persone e famiglie in condizioni di difficoltà già assistite dagli Enti del Terzo Settore partecipanti al bando del Comune di Ferrara, o che a loro si rivolgeranno direttamente oppure su segnalazione di altri Enti del Terzo Settore.

 

Al bando potranno partecipare in particolare:

  • Associazione Viale K – Com. Casa di Stefano
  • Ass. Viale K – Convento Santa Rita
  • Ass. Viale K – Mensa
  • Caritas Diocesana di Ferrara
  • Centro di Solidarietà – Carità
  • Centro Donne Giustizia
  • Anche Loro
  • Emporio Solidale Ferrara “Il Mantello”
  • SAV (Servizio Accoglienza alla Vita)
  • SOC San Vincenzo de Paoli Ferrara
  • Gruppo Caritas Parrocchiale San Martino Vescovo
  • Gruppo Caritas Parrocchiale San Benedetto Abate
  • Gruppo Caritas Parrocchiale Santo Spirito
  • Gruppo Caritas Parrocchiale Santa Caterina Vegri
  • Gruppo Caritas Parrocchiale San Pietro Pontegradella
  • Gruppo Caritas Parrocchiale Sacra Famiglia
  • Gruppo Caritas Parrocchiale San Giorgio Martire
  • Gruppo Caritas Parrocchiale Santa Maria Perpetuo Soccorso
  • Gruppo Caritas Parrocchiale S.S. Filippo e Giacomo
  • Gruppo Caritas Parrocchiale San Giovanni Battista – San Vincenzo Pontelagoscuro.

 

Gli Enti del Terzo Settore avranno il compito di consegnare buoni spesa o card, di valore variabile in funzione del numero di componenti il nucleo familiare, oppure di consegnare pacchi alimentari costituiti da beni di prima necessità.

 

La somma erogabile in forma di contributo/sostegno alimentare è variabile in funzione del numero di componenti del nucleo familiare: per 1 componente sarà di 300 euro, per 2 componenti di 600 euro e per 3 o più componenti di 800 euro.

 

In particolare, la rendicontazione richiesta agli Enti del Terzo Settore è la seguente:

  • documentazione degli acquisti e dell’approvvigionamento dei beni alimentari e di prima necessità (fatture ecc.);
  • documentazione delle consegne dei pacchi alimentari, dei buoni spesa, delle card comunque effettuati, rispetto ai nuclei familiari assistiti;
  • breve relazione e resoconto economico di tutta l’attività;
  • tutto quanto potrà essere necessario ai fini della garanzia della trasparenza delle attività svolte, sia nei confronti dell’Amministrazione, sia nei riguardi dei beneficiari della misura.

 

Successivamente alla presentazione della domanda e su indicazione del Comune di Ferrara, gli Enti del Terzo Settore attivi a livello territoriale nella distribuzione alimentare nell’ambito del Programma operativo del Fondo di aiuti europei agli indigenti (Fead) che partecipano all’Avviso dovranno appurare, tramite apposita dichiarazione predisposta dal Comune di Ferrara, il possesso dei criteri per poter accedere alle misure urgenti di solidarietà alimentare da parte dei loro assistiti e dovranno, inoltre, compilare il modulo, che verrà ugualmente inviato dal Comune di Ferrara con l’indicazione del conto corrente dedicato per procedere alla liquidazione del contributo concesso a favore dell’Associazione.

 

Dovranno, inoltre, garantire che tutte le attività di supporto alla cittadinanza avvengano in sicurezza, sia per il volontario che per l’utente e garantendo il rispetto di tutte le norme di sicurezza previste dalle normative vigenti e non potranno, in nessun caso, essere svolte senza l’utilizzo precauzionale di dispositivi di protezione personale.

 

Per ragioni di efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa, sono ammesse le deleghe per la partecipazione all’Avviso in oggetto tra Enti del Terzo Settore attivi a livello territoriale nella distribuzione alimentare nell’ambito del Programma operativo del Fondo di aiuti europei agli indigenti (Fead).

 

Gli Enti del Terzo Settore dovranno individuare un referente, mettendo a disposizione numero di telefono e/o indirizzo mail, per la gestione dei rapporti con il Comune per garantire il buon svolgimento delle attività da porre in essere.

 

Sarà necessario adottare misure per rendere riconoscibili i volontari (mediante apposite casacche e/o tesserini nominativi). Infine, i volontari dovranno raccogliere e registrare i dati dei soggetti che fruiscono degli interventi, rispettando le misure vigenti in materia di privacy e il trattamento dati.

 

L’elenco dei cittadini beneficiari della distribuzione dei pacchi alimentari, dei buoni spesa, delle card, comprensivo dei dati identificativi e dei loro indirizzi, dovrà poi essere trasmesso al Comune di Ferrara.

 

La possibilità di presentare le domande scade venerdì 24 dicembre 2021 alle 12.

Altre informazioni

Data pubblicazione

17/12/2021

Aggiornamento

17/12/2021 13:05