Strutture socio-assistenziali non soggette a obbligo di autorizzazione al funzionamento

Modalità per aprire una struttura non soggetta all'obbligo di autorizzazione al funzionamento e documenti necessari.

Cos'è

Per l’apertura di una struttura non soggetta all'obbligo di autorizzazione al funzionamento, come ad esempio un Centro Socio Occupazionale, ai sensi dell'art. 3 Parte I della D.G.R. n. 564/2000 modificata con D.G.R. n. 1423/2015 e D.G.R. n. 664/2017, si deve presentare  la comunicazione di inizio attività e relativi allegati al Comune.  

 

Tipologie di Strutture:

  • le strutture con finalità prettamente abitative.
  • le strutture che offrono ospitalità ai soli fini della frequenza a corsi scolastici o di istruzione.
  • le strutture con finalità formative o di inserimento lavorativo.
  • le strutture con finalità diverse da quelle socio-assistenziali anche se al loro interno sono ospitati soggetti deboli o a rischio di emarginazione.

Nel caso specifico di una Casa Famiglia (no autorizzazione) che accoglie fino a un massimo di sei ospiti (DGR n.564/00 e s.m.i.), per comunicare l'inizio attività devi compilare la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) i fac-simili si trovano al seguente link: Aprire una Casa Famiglia o un Gruppo Appartamento

 

A chi si rivolge

Destinatario del servizio è il legale rappresentante del soggetto gestore di strutture socio-assistenziali pubbliche e private che intende avviare un'attività  socio assistenziale.

 

Accedere al servizio

Come si fa

Per comunicare l'inizio attività di una una struttura senza obbligo di autorizzazione al funzionamento, è necessario compilare la CIA (Comunicazione  Inizio Attività), utilizzando i modelli (a, b, c) predisposti e allegati in fondo a questa pagina: 


Modello a) CIA e informativa sulla privacy 
Modello b) Scheda tecnica
Modello c) Dichiarazione antimafia

 

La CIA e relativi allegati vanno presentati:

A) tramite pec, all'indirizzo: serviziopolitichesociosanitarie@cert.comune.fe.it 

 

B) di persona previo appuntamento:

lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 8:30 alle 12:30 e il martedì anche dalle 15:00 alle 17:00.

 

 

 

Canale fisico

U.O. Politiche Sanitarie

Casa della Salute San Rocco

C.so Giovecca 203 

tel. 0532 419620 o 419621

PEC: serviziopolitichesociosanitarie@cert.comune.fe.it 

 

Di persona previo appuntamento:

lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 8:30 alle 12:30 e il martedì anche dalle 15:00 alle 17:00.

 

Per appuntamenti o per informazioni:

tutti i giorni (escluso il sabato) dalle 8:30 alle 12:30, il martedì e il giovedì anche dalle 15:00 alle 17:00.

Tempi e scadenze

La comunicazione finalizzata all'esercizio attività di vigilanza da parte dell'AUSL di Ferrara, deve essere presentata entro 60 giorni dall'avvio attività (D.G.R. 564/2000 parte I art. 9.1).

Contatti

Uffici

Uffici

Unità Operativa che gestisce autorizzazioni sanitarie e veterinarie, esposti - diritti degli animali, anagrafe canina

Indirizzo: corso Giovecca, 203, Ferrara - 44121
Orari:

Orari di apertura al pubblico (previo appuntamento):

lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 8:30 alle 12:30;

il martedì anche dalle 15:00 alle 17:00.

Telefono: 0532419690

Area di riferimento

Aree amministrative

Politiche sociali, rapporti con ASP e contenzioso, politiche sanitarie, politiche abitative e rapporti con ACER

Indirizzo: corso Giovecca, 203, Ferrara - 44121

Telefono: 0532419690

PEC: serviziopolitichesociosanitarie@cert.comune.fe.it

Altre informazioni

  • DGR 564/2000.
  • DGR 1423/2015.
  • DGR 664/2017. 

Aggiornamento

30/03/2022 10:33