Al via i lavori in Largo Castello

Intervento di 3 mesi per 600mila euro

Data di inizio:

20/09/2021

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Contenuto della notizia

Sono partite questa mattina (20 settembre) le operazioni preliminari all'insediamento del cantiere per la realizzazione della nuova pavimentazione ai piedi del Castello Estense. Si tratta di lavori per circa 600mila euro e che, nelle previsioni, dureranno circa 3 mesi. Ad aggiudicarsi l'intervento è stata la “Porfidi delI’Isola” Srl di Bonate Sopra.


Stamattina la direttrice dei lavori Tiziana Coletta ha effettuato un sopralluogo, mappe alla mano, è stata posata la segnaletica provvisoria ed è stata ridefinita l'organizzazione semaforica, con l'installazione di un semaforo provvisorio in corso Martiri della Libertà per permettere l'ingresso e l'uscita in sicurezza dalla via.


Con nastro e cartelli sono inoltre state momentaneamente revocate tutte le aree di sosta presenti sul lato dei civici pari.


"Al termine di questo intervento avremo - annuncia l'assessore Andrea Maggi - uno dei tratti centrali di Ferrara, proprio davanti al Castello Estense, completamente riqualificato, così come merita. Ormai il fondo stradale era così sconnesso da non garantire più la sicurezza. Inoltre l'attuale situazione portava con sé anche disagi, ristagno d'acqua, con le immancabili pozzanghere, che causavano anche spruzzi ovunque, soprattutto ai pedoni.

A lavori realizzati, inoltre, avremo anche il collegamento con via Borgo dei Leoni, dove interventi sono in fase di completamento", spiega l'assessore, che ricorda come l'area interessata sia definita dai ferraresi Angolo dei 4S, tradizionalmente il posto di ritrovo dei goliardi ferraresi, il cui motto era (da qui la dicitura 4S): “Siamo sempre senza soldi”.


"Obiettivi: tutela della sicurezza, recupero del decoro nel contesto del monumento simbolo di Ferrara: il Castello", precisa l'assessore. Per non bloccare la circolazione il cantiere sarà allestito, di volta in volta, su porzioni della carreggiata, in modo da poter consentire il transito delle vetture (le modifiche alla viabilità saranno indicate da segnaletica di preavviso e di deviazione nei tratti interessati). Il transito pedonale sarà garantito in condizioni di massima sicurezza e il transito ciclabile, qualora non sussistano le condizioni di sicurezza, dovrà essere condotti a mano con eventuale percorso alternativo.


I lavori, nel dettaglio, prevedono la rimozione dell'attuale superficie in porfido, quindi uno scavo per rendere omogeneo lo strato sottostante, il completo rifacimento del sottofondo stradale e la ripavimentazione in porfido. Per la ripavimentazione sarà utilizzato – è scritto nella relazione tecnica – il materiale precedentemente rimosso con la dovuta cura ed integrato, ove necessario, con del nuovo della medesima tipologia. Inoltre – per la gestione dell’acqua piovana – gli attuali punti di raccolta delle acque meteoriche, saranno sostituiti da nuove caditoie in ghisa. L'intervento è stato preceduto, nelle scorse settimane, dal cantiere Hera, che ha realizzato la nuova condotta dell’acqua sotterranea.

 

Altre informazioni

Data pubblicazione

20/09/2021

Aggiornamento

21/09/2021 08:48