Dialetti e tradizioni ferraresi, giovedì 13 ottobre parte la rassegna "Autunno incantatore"

Cinque appuntamenti alla Biblioteca G. Bassani. Il Sindaco: “Una bella occasione di riscoperta delle nostre radici”

Data:

11/10/2022

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Le poesie locali, le filastrocche cantate in autunno dalle nonne, le ricette tradizionali, le lingue territoriali, le antiche usanze natalizie: partirà giovedì 13 ottobre la rassegna stagionale dedicata alle tradizioni ferraresi e al dialetto dal titolo: “Autunno incantatore”.

 

Il calendario prevede un ciclo di cinque appuntamenti, tutti ospitati dalla biblioteca Giorgio Bassani (via Giovanni Grosoli, 42) fino alla vigilia di Natale. L’iniziativa è promossa dal Comune con il Cenacolo Dialettale Ferrarese “Al Tréb dal Tridèl”, Archibiblio Ferrara e la stessa biblioteca.

 

“Una bella occasione che si inserisce nel contesto delle iniziative che stiamo promuovendo e su cui stiamo investendo anche per valorizzare la conoscenza delle antiche tradizioni, del dialetto, della storia ferrarese nelle scuole”, dice il sindaco Alan Fabbri.

 

L'incontro inaugurale di giovedì 13 ottobre alle 16:30, nella sala auditorium della biblioteca Bassani, sarà dedicato a un confronto poetico tra la città e l’area tra Cento, Renazzo e Finale Emilia, dedicato a “Il nostro dialetto ferrarese”. Interverranno anche poeti e cantastorie.

 

Il 24 novembre (sempre alle 16:30) lo stesso tema indagherà invece le differenze, sempre sul piano poetico e linguistico, tra la città e il territorio portuense. Entrambi gli appuntamenti sono promossi e curati dal Cenacolo dialettale ferrarese Al Tréb dal Tridèl.

 

Il 10 novembre alle 17:00 Gian Paolo Borghi, coordinatore scientifico del Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese (MAF), ripercorrerà le filastrocche che “le nostre nonne cantavano in autunno” e altre curiosità come le origini della festa di San Martino, i riti e le feste della stagione autunnale: Santa Croce, San Michele, San Martino e Santa Caterina.

 

Il 22 dicembre alle 17:00, sempre Borghi parlerà delle antiche tradizioni natalizie, illustrando l’antica ricetta del Pan di Natale, il canto dell’anno, la Vècia e altre usanze tipiche degli anni passati nel periodo compreso tra il 25 dicembre e l’Epifania. Il ciclo di appuntamenti autunnali prevede anche - il 22 ottobre, alle 10:30 - il laboratorio creativo per famiglie “Impariamo il dialetto ferrarese” con l’illustratore Alberto Lunghini che presenterà l’omonimo volume che l’Amministrazione ha donato ai giovani studenti: un piccolo dizionario ferrarese illustrato.

L'autore guiderà il pubblico alla scoperta dei segreti delle immagini, attraverso un divertente laboratorio di gioco e disegno, aperto alle famiglie e a bambine e bambini a partire dai sei anni.

Altre informazioni

Data pubblicazione

11/10/2022

Aggiornamento

11/10/2022 11:52