Settimana delle memorie

Sei giorni di concerti, spettacoli, film e incontri dedicati al ricordo dell'immane tragedia della Shoah, con uno sguardo nuovo e inedito che estende gli orizzonti della riflessione ad altre stragi di massa che hanno segnato la storia recente dell'umanità.

Data di inizio:

25-01-2022 17:30:00

Data di fine:

30-01-2022 20:00:00

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Cos'è

Affidandosi a testimoni e voci autorevoli del mondo della cultura (scrittori, teologi, storici, musicisti) - tra cui le scrittrici Antonia Arslan e Yolande Mukagasana, lo storico Franco Cardini, e Amedeo Spagnoletto, direttore del Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS di Ferrara -, l'iniziativa intende offrire per la prima volta un contributo artistico e culturale alla costruzione di una "memoria universale", che a partire dal ricordo delle persecuzioni e dello sterminio di 6 milioni di ebrei, al centro del Giorno della Memoria celebrato il 27 gennaio, punti l'attenzione anche sui crimini perpetrati ad altre minoranze.

 

Il suo programma si articolerà in sei giornate, ognuna delle quali sarà dedicata alla memoria di un popolo con un incontro pomeridiano (ore 17.30) al Ridotto del teatro e uno spettacolo serale (ore 20.30) nella sala teatrale.

Tutte le conferenze al Ridotto saranno introdotte e coordiante dal Prof. Franco Cardini.

 

Programma


Martedì 25 gennaio - ARMENI

  • ore 17.30 - Sale del Ridotto: conferenza sul genocidio armeno a cura di Franco Cardini con Antonia Arslan e Aldo Ferrari.
  • ore 20.30 - Teatro: concerto di Gevorg Dabaghyan.

Mercoledì 26 gennaio - CURDI

  • ore 17.30 - Sale del Ridotto: conferenza sul genocidio curdo a cura di Franco Cardini, con Luigi Lucchi e Yilmaz Orkan.
  • ore 20.30 - Teatro: concerto della cantante curda Aynur Dogan.

Giovedì 27 gennaio - SINTI, ROM, EBREI

  • ore 10.00 - Teatro: saluti del Prefetto Rinaldo Argentieri, del Sindaco Alan Fabbri e del Rappresentante della Consulta Provinciale degli Studenti; intervento del Prof. Andrea Baravelli.
  • ore 11.00 - Teatro: spettacolo per le scuole Senza confini. Ebrei e Zingari.
  • ore 17.30 - Sale del Ridotto: conferenza a cura di Franco Cardini con Moni Ovadia, Marina Montesano e Dijana Pavlović.
  • ore 20.30 - Teatro: spettacolo Senza confini. Ebrei e Zingari.

Venerdì 28 gennaio - TUTSI

  • ore 17.30 - Ridotto: conferenza a cura di Franco Cardini con Yolande Mukagasana (Rwanda), autrice del libro La morte non mi ha voluta, e Patrizia Paoletti Tangheroni.
  • ore 20.30 - Ridotto: proiezione del film Accadde in aprile (Raoul Peck, 2005).

Sabato 29 gennaio - EBREI

  • ore 12.00 - Ridotto: incontro a cura di Fabio Levi (direttore del Centro Studi Internazionale "Primo Levi") con il regista Valter Malosti, Domenico Scarpa e Carlo Boccadoro.
  • ore 18.00 - Ridotto: conferenza a cura di Franco Cardini con Moni Ovadia, Vittorio Robiati Bendaud e Stefano Levi della Torre.
  • ore 20.30 - Teatro: Se questo è un uomo, spettacolo di e con Valter Malosti.

Domenica 30 gennaio - EBREI

  • ore 10.15 - Ridotto: La memoria rende liberi, a cura di Jazz Studio Dance
  • ore 11.00 - Ridotto: presentazione del libro di Piero Stefani (La parola a loro. Dialoghi e testi teatrali su razzismo, deportazioni e Shoah, Giuntina, 2021), con Moni Ovadia, Amedeo Spagnoletto, letture di Magda Iazzetta e Fabio Mangolini, e la partecipazione dell'Accademia Corale Vittore Veneziani.
  • ore 16.00 - Teatro: Se questo è un uomo, spettacolo di e con Valter Malosti.

Luogo

Teatro Comunale di Ferrara

corso Martiri della Libertà 5 - Ferrara

Date e orari

Dal 25 al 30 gennaio 2022

Costi

Ingresso a pagamento per gli spettacoli serali (esclusa la proiezione del film) e gratuito per tutti gli incontri pomeridiani.

Altre informazioni

In base all'attuale normativa anticovid, l'accesso sarà consentito solo con Green Pass rafforzato e mascherina di tipo Ffp2.

Aggiornamento

20/01/2022 15:33