Garante delle persone con disabilità

Il Garante è un organo collegiale con il compito di concretizzare i principi per la realizzazione di una reale inclusione sociale, presenti nella Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.

Cosa fa

L'Autorità Garante delle persone con disabilità è stata voluta dall’attuale Sindaco di Ferrara, Alan Fabbri e già inserita nel suo programma elettorale. Questa scelta è volta a concretizzare i principi per la realizzazione di una reale inclusione sociale, presenti nella Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità. A tal fine, il Sindaco ha incaricato l’Assessore Angela Travagli di seguire e rendere operativa tale progettualità.

 

A differenza di altre realtà che prevedevano un’unica persona volta a ricoprire tale incarico, a Ferrara è stato deciso di incaricare un organo collegiale formato da due persone. I componenti sono un esperto identificato nel Portavoce, nominato dal C.F.A.D. (Comitato Ferrarese Area Disabili), con specifiche competenze nell’ambito dei diritti delle persone disabili e delle attività sociali e un esperto in possesso di competenze in materie giuridiche (laurea in giurisprudenza o equipollenti) individuato a seguito di pubblicazione di un avviso pubblico. Tale scelta mira a favorire una più ampia capacità di analisi e di risposta. Attualmente, a ricoprire tale incarico sono il Sig. Carlos Dana e l'Avv. Davide Conti.

 

Il Garante opera al fine di segnalare e/o favorire tutte le iniziative opportune per assicurare la tutela dei diritti delle persone disabili, allo scopo di rimuovere tutti gli ostacoli sociali e culturali e favorire il miglioramento dell’autonomia personale, con particolare attenzione all’inclusione sociale nonché a contrastare forme di discriminazione diretta ed indiretta.

 

Il Garante:

  • interviene, in ambito pubblico e privato, di propria iniziativa e/o sulla base di segnalazioni, nei casi in cui si lamentino disfunzioni, irregolarità o qualunque altro comportamento discriminatorio o anche omissivo tenuto sul territorio comunale.
  • Promuove, anche in collaborazione con gli enti territoriali competenti e le associazioni delle persone con disabilità e delle loro famiglie, ogni attività diretta a sviluppare la conoscenza delle norme sulla disabilità e dei relativi mezzi di tutela, attraverso le iniziative che ritiene più opportune per la maggiore diffusione e l’avanzamento della cultura in materia di integrazione, inclusione sociale e di contrasto alla discriminazione delle persone con disabilità.
  • Su richiesta degli organi comunali, esprime pareri e formula proposte, in ordine alla normativa esistente e ai provvedimenti da adottarsi, legislativi e regolamentari, riguardanti i diritti delle persone con disabilità.
  • Può essere chiamato a collaborare in merito alle azioni progettuali poste in essere dal Comune e dalle società sue partecipate aventi come oggetto il miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità.
  • Collabora con altri soggetti istituzionali alla raccolta ed elaborazione di dati relativi alle persone con disabilità nel Comune di Ferrara, avvalendosi ove necessario, della collaborazione di associazioni attive in materia.
  • Propone all’Amministrazione Comunale le misure di carattere organizzativo e regolamentare tese a migliorare la tutela e la salvaguardia dei diritti delle persone con disabilità, compresi corsi di formazione per i dipendenti comunali e altre attività di sensibilizzazione volte a diffondere il concetto di inclusione sociale all’interno degli ambienti istituzionali, in base ai principi della dichiarazione ONU sui diritti delle persone con disabilità.

 

Il Garante opera in piena autonomia politica ed amministrativa, con indipendenza di giudizio e valutazione e non è sottoposto ad alcuna forma di controllo gerarchico e/o funzionale.

 

 

Chi può rivolgersi al Garante delle persone con disabilità

Possono rivolgersi al Garante tutte le persone con disabilità che risiedono, hanno stabile dimora o sono domiciliati, anche temporaneamente, nel territorio comunale, indipendentemente dalla nazionalità e senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali; possono rivolgersi anche i familiari, i tutori, amministratori di sostegno, accompagnatori, associazioni e organizzazioni di volontariato e soggetti senza scopo di lucro aventi quale fine statutario la tutela dei diritti e/o la promozione sociale delle persone con disabilità.

 

Il Garante non darà seguito alle richieste/segnalazioni/comunicazioni anonime. Le richieste/segnalazioni/comunicazioni dovranno contenere una dettagliata e documentata descrizione della discriminazione e/o violazione delle norme di legge che si ritengono violate.

Contatti

Orari:

Per contattare il Garante delle persone con disabilità sono a disposizione:

  • la casella di posta elettronica: garante.disabilita@comune.fe.it
  • la casella di posta elettronica certificata:  garante.disabilita@cert.comune.fe.it
  • una casella di posta cartacea, presso l’ufficio URP del Comune, sito in Piazza del Municipio n° 23 a Ferrara. Presso tale ufficio, sarà inoltre possibile ricevere assistenza per compilare la propria segnalazione.
Email:
garante.disabilita@comune.fe.it
PEC:
garante.disabilita@cert.comune.fe.it